mercoledì 2 maggio 2018

Maggio di profumi

Ieri abbiamo fatto la consueta passeggiata del 1°Maggio. Rispetto agli anni scorsi eravamo in pochi, vuoi per il ponte, vuoi per il tempo che prometteva acqua (e ha mantenuto la promessa nel pomeriggio), vuoi per minore interesse... Ma noi non rinunciamo! Abbiamo rifatto il giro Poggio Vertelli - Vignoli - Sentiero 26 - Poggio Vertelli e il pic nic... con la giacca a vento.
Ci siamo inebriati del profumo dei frassini, che quest'anno sono esplosi in nuvole di fiori bianchi come non mai.

Questi i prossimi appuntamenti: 

Sabato 5 Maggio: Le Erbe e la Magia - Calendimaggio
Sabato 19 Maggio: I Profumi del Castello Fantasma

giovedì 29 marzo 2018

Arrivato anche quest'anno!

Il cucco è già arrivato, lo abbiamo sentito ieri per la prima volta. A questo punto speriamo che faccia freddo dopodomani, così da avere la neve del cucco e archiviare del tutto l'inverno. Sarebbe l'ora! :-)

venerdì 2 marzo 2018

Gelo & disgelo

Ancora una volta mi sono detta: "devo anticipare all'autunno tutto il possibile!" perché gli ortaggi in grado di passare l'inverno partono avvantaggiati se seminati prima del freddo. Seminati a primavera rendono sempre un po' meno. Sono riuscita a piantare le fave poi...Dicembre è volato fra Asilo nel Bosco e giornate varie dedicate a Erika, con il Natale sono arrivati un tot di malanni per cui Gennaio e Febbraio sono passati così:
- Erika malata, stai accanto a lei.
- io malata, mi ci è voluto più di 1 mese per recuperare
- stiamo bene entrambe: vado nell'ort..no. Piove. Gela. Diluvia. Neve. 
Dopo giorni di allerta meteo "Il Burian! Il Burian!" alla fine le temperature sono scese decisamente sotto zero (- 10° C sicuri, poi il termometro esterno si è surgelato), anche se il vento in realtà è stato molto meno teso della solita Tramontana che soffia dalla Consuma abitualmente...
Lunedì mattina ci siamo svegliati così:


Lunedì pomeriggio si è ghiacciata la condensa sui vetri. DENTRO casa. Il termometro segnava 8,9°C in cucina, e ho acceso qualunque cosa potessi accendere: cucina economica, camino, stufa a paraffina, scaldabagno a legna. Quasi quasi accendevo un focherello anche al centro della camera...


Mercoledì si sono ghiaccati gli abbeveratoi dei conigli. In 30 a soffiare al chiuso, ma il gelo ha vinto. Quindi cerca ciotole e scodelle per dar da bere agli assetati. Le nane e i polli più giovani non hanno fatto una piega, quelli più anziani non ne volevano sapere di uscire a bere e mangiare nonostante gli avessi spalato tutto il pollaio.


 Giovedì super nevicata: dove sono le scale? Dovrei andare dagli animali...



Spala qui e spala là, togli il ghiaccio dalle ciotole, riempile di acqua calda, dai da mangiare...quando torno alle suddette scale dopo mezz'ora e le trovo di nuovo completamente bianche..il "maremma maiala" m'è proprio venuto dal cuore.

Dopo una pausa caffé però ci siamo buttati a giocare con la neve e qualcuno ne è stato felicissimo.


Da ieri pomeriggio ha iniziato a piovere, Marzo è arrivato con la sua promessa di disgelo. Purtroppo il carico di neve del tetto sta disgelando in salotto, ho giusto un paio di ciotole per terra...

Le piante che normalmente svernano in veranda si sono lessate. Spero domani di riuscire a fare una cernita dei vivi, dei mezzi vivi e dei morti. Cernita che proseguirà all'esterno, chissà se le fave sono sopravvissute...alla fine non so, se fossi riuscita a seminare l'orto in autunno magari avrei perso tutto con questa gelata. Appena tornerà il sole andrò a fare l'appello e cercherò di riseminare dove possibile. Abbiamo urgentemente bisogno di un po' di Primavera!

martedì 20 febbraio 2018

A proposito di pacciamatura

Stamattina ho approfittato di uno sprazzo di sole per lavorare un po' nell'orto.
In questo punto la scorsa estate avevo trapiantato 4 piante di zucchine che mi erano state tardivamente regalate.
Avevo semplicemente scavato delle buchette in mezzo all'erba, sparso un po' di letame e coperto con i cartoni, non avendo il tempo per sradicare le spontanee decisamente ben radicate in un terreno duro per le scarse piogge.


Durante l'inverno le spontanee hanno preso possesso degli spazi fra i cartoni e delle buche delle zucche. Oggi ho alzato i cartoni ormai mezzi decomposti e questo è quello che si vede:


Uno strato di humus, sottile certo, ma pur sempre sostanza organica utile.
La differenza con il terreno subito accanto è visibilissima:


Dove il terreno è più chiaro non ho coltivato nulla, era coperto da erbe spontanee, che ho tolto per allargare un po' l'aiuola. Ho dovuto anche traslocare 3 lombrichi grossi e cicciuti, segno che l'orto sta bene.

Qual è la considerazione finale? Che la pacciamatura con il cartone è una buona soluzione. Esteticamente la paglia è molto più bella ma quando si è alle prese con erbe tenaci il cartone fa risparmiare molta fatica.
Con ogni materiale il terreno pacciamato si presenta sempre più soffice, con più sostanza organica e con l'umidità giusta. Quindi mi raccomando, pacciamate pacciamate pacciamate! Con quello che avete, come potete, ma tenete coperti i vostri terreni!

lunedì 29 gennaio 2018

sabato 27 gennaio 2018

Magia, magia!

Ci pensavo già da un po', voglio proporre delle occasioni per incontrarci e scambiarci saperi relativamente agli impieghi magici delle erbe. Ecco qui il primo appuntamento:


Le Erbe e la Magia
 Otto incontri seguendo il movimento
della Ruota dell'Anno

Le erbe spontanee e coltivate sono state cibo, medicamento, ingrediente per le magie.
Vi propongo un percorso lungo un giro di ruota, partiremo fra poco cercando i primi segnali di ripresa della vegetazione e proseguiremo attraverso le 8 feste imparando a percepire il cambiamento fuori e dentro di noi durante lo scorrere delle stagioni.
Camminando nei prati e nei boschi vi insegnerò a riconoscere la vegetazione spontanea con particolare attenzione alle specie officinali e magiche.
Ogni incontro sarà l'occasione per scambiare e approfondire le nostre conoscenze. Potremo inoltre raccogliere delle essenze, creare un mandala o una corona per decorare la casa...decideremo insieme di volta in volta.

Primo incontro:
Festa di Candelora
sabato 3 Febbraio ore 10.30

Loc. Poggiolino di Battifolle 31, Castel San Niccolò (AR)

Comunicare la partecipazione entro il 1° Febbraio a
ilaria.camprincoli@gmail.com
3334546388

foto:Ellen Tyn - https://www.instagram.com/p/BUmmT69g9RK